L’amore folle

La Follia decise di invitare i suoi amici a prendere un caffè da lei. Dopo il caffè, la Follia propose: “Si gioca a nascondino?”.
“Nascondino? Che cos’è?” – domandò la Curiosità.
“Nascondino è un gioco. Io conto fino a cento e voi vi nascondete. Quando avrò terminato di contare, cercherò e il primo che troverò sarà il prossimo a contare”.
Accettarono tutti ad eccezione della Paura e della Pigrizia.
“1,2,3. – la Follia cominciò a contare.
La fretta si nascose per prima, dove le capitò.
La Timidezza, timida come sempre, si nascose in un gruppo d’alberi.
La Gioia corse in mezzo al giardino.
La Tristezza cominciò a piangere, perché non trovava un angolo adatto per nascondersi.
L’Invidia si unì al Trionfo e si nascose accanto a lui dietro un sasso.
La Follia continuava a contare mentre i suoi amici si nascondevano.
La Disperazione era disperata vedendo che la Follia era già a novantanove.
“CENTO!” – gridò la Follia – Comincerò a cercare.
La prima ad essere trovata fu la Curiosità, poiché non aveva potuto impedirsi di uscire per vedere chi sarebbe stato il primo ad essere scoperto. Guardando da una parte, la Follia vide il Dubbio sopra un recinto che non sapeva da quale lato si sarebbe meglio nascosto. E così di seguito scoprì la Gioia, la Tristezza, la Timidezza. Quando tutti erano riuniti, la Curiosità domandò:
“Dov’è l’Amore?”.
Nessuno l’aveva visto. La Follia cominciò a cercarlo. Cercò in cima ad una montagna, nei fiumi sotto le rocce. Ma non trovò l’Amore. Cercando da tutte le parti, la Follia vide un rosaio, prese un pezzo di legno e cominciò cercare tra i rami, allorché ad un tratto sentì un grido. Era l’Amore, che gridava perché una spina gli aveva forato un occhio. La Follia non sapeva che cosa fare. Si scusò, implorò l’Amore per avere il suo perdono e arrivò fino a promettergli di seguirlo per sempre.
L’Amore accettò le scuse.
Da allora, l’Amore è cieco e la Follia lo accompagna sempre.

About these ads

9 Responses to “L’amore folle”


  1. 1 CosmicVoidAroundMe 16 agosto 2007 alle 8:07

    Cara fanciulla, ma dove le peschi queste splendide storielle? Per caso hai appena comprato un libro dal titolo “Mille e una storielle da scrivere nel vostro blog a ferragosto”? Oppure le inventi tu?

    Questa è veramente simpatica, solo che mi chiedo: ma l’Amore che stava a fare in mezzo a quel cespuglio?

    Mi verrebbe in mente una risposta precisa, se non fosse che egli era da solo. E non posso credere che … :-)
    O forse sì?
    Un bacione,
    CosmicVoidAroundMe

  2. 2 francesca 16 agosto 2007 alle 11:03

    Verrà da lì l’immagine del cuore con le spine?
    Molto carina!

  3. 3 ilgufo 16 agosto 2007 alle 12:20

    Però è proprio vero, senza un pizzico di follia non c’è vita e non c’è divertimento, è stata follia a proporre il gioco.
    Ciao.

  4. 4 Raspa 17 agosto 2007 alle 13:42

    Questo è veramente bello.
    Curiosità mi spingerebbe a farti una domanda, Discrezione mi suggerisce che non è il caso, Simpatia si unisce ai sinceri complimenti e Praticità vedrebbe già centinaia e centinaia di copie vendute ;))))
    Ciao Barbie.
    R.

  5. 5 brokenbarbie 17 agosto 2007 alle 18:49

    collega bionda…
    questa storiella ce l’ho messa in cornice in camera mia..insieme a poesie,canzoni e quant altro..mi piace un sacco!..e io ci sto dentro tantissimo..

    (PS:Mi sa che resto su kataweb,mi ha caricato i file solo fino a marzo..non so perchè!!) Un bacino stella :)

  6. 6 barbie 18 agosto 2007 alle 11:46

    non ho nessun libro di storielle, alcune le invento ma non tutte, questa ad esempio l’ho trovata molto tempo fa…
    sono una grande sostenitrice di quel pizzico di follia in più, che non guasta…
    R. Gratitudine si unisce ai miei saluti, e Affetto ad un abbraccio per tutti.

  7. 7 ma.ni 20 agosto 2007 alle 16:49

    Ammirazione, che sicuramente stava osservando il gioco da una posizione privilegiata, si scomoda ora per questo blog molto carino. A presto.

  8. 8 BRUTTA 30 agosto 2007 alle 16:49

    MOLTO BELLA QST STORIA COMPLIMENTI!!!!!!!!!!!! BACI BACI

  9. 9 pdptlp 31 agosto 2007 alle 22:13

    E’ una storia bellissima!!! Poi è vero: l’amore è cieco e folle :lol:


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: