Archivio per 20 agosto 2007

A volte il fine giustifica il mezzo

 Sarà l´estate della snervante attesa, della trepida speranza, della nevrosi incontrollata, sarà l´estate delle decisioni a venire, dei programmi studiati, ma che nascono dentro, pensavi che ragazze come lei non ne esistessero più, e anche se la vita adesso vi ha diviso, ringrazi in fondo il destino per averti fatto provare anche questa sensazione per una come lei.
Continui a scriverle perché non riesci a distaccarti…
Una volta la sua voce al telefono serviva a calmarti, a farti sentire sempre parte di lei; ora che anche questo ti ha negato, e se aggiungi l´angoscia dell´incertezza, può indovinare il tuo turbamento in tale snervante attesa. Non vuoi cambiamenti…  
Se qualche volta ti fai sentire lo fai solo per poter rendere meno triste questa lunga estate.
 Con questa lettera vuoi ringraziarla per tutto quello che ti ha dato, per ciò che ti hai fatto provare ogni attimo, per essere entrata nella tua vita, con il suo sorriso, con la sua voce, con la sua gelosia, con il suo modo di vedere l´amore; tutto questo ti ha permesso di conoscerla meglio. Non sempre ti sei comportato in modo onesto con lei, ed ora vorresti riparare i danni che le hai recato, ma non sempre si può tornare indietro, impari anche tu che non sempre puoi avere ciò che vuoi, quando vuoi tu…
E’ diventata grande, muovendosi nel mondo della vita, a volte speditamente, a volte con passi incerti, ma sempre con volontà e determinazione!
La vita non è facile e talvolta non basta né la sola volontà, né la sola determinazione. Ci vuole una miscela di entrambe, unita a umiltà e a comprensione, a prudenza, a buon senso, ad allegria e a un profondo senso di moralità, che la farà sentire contenta di se stessa.
Speri che leggerà questa lettera, ed io in questo sono solo il mezzo, per augurarle di conservarsi sempre come ora e prendere dalla vita sempre il lato migliore.

E se posso glielo auguro anch’io!       



Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.