preparativi

Cagmkpw5domani parto, vado a trovare il mio Ken lontano, perchè il compagno di Barbie è Ken, e non Big Jim come pensano in molti, semmai Big Jim è l’altro…

il mio Ken è stato Ken, poi Big Jim, e siccome gli riuscivano bene entrambi, adesso è Ken e Big Jim insieme, e così ci leviamo dagli imbarazzi, e non se ne parla più…

ma questo è un altro post, magari un giorno…

Dicevo quindi che domani parto, non so ancora con chi, perchè avevamo prenotato per andare a trovarlo in cinque, io ed altre due coppie, così da essere i sei amici più cari tutti insieme, in vacanza, come nelle ultime tre bellissime estati…

tutto pronto e stabilito, se non fosse che qualche giorno fa, un problema familiare ha messo in forse il viaggio per una delle due coppie in questione, per cui ancora non so se il gruppo sarà al completo o no.

Mi ritrovo a fare i preparativi, da un lato felicissima e col cuore a tremila perchè domani potrò riabbracciarlo, dall’altro dispiaciuta dell’eventualità di cui sopra…

I miei preparativi procedono per gradi:

prima raccolgo tutte le cose che inizialmente penso di portare, poi prendo il bagaglio che le dovrà contenere, che puntualmente scelgo di misura ridotta, in modo da autocostringermi a selezionare le più utili e rinunciare alle più inutili, che fino a quando non adottavo stà strategia mi portavo dietro cose che così per come partivano tornavano, contribuendo solo ad aumentare il volume ed il peso da trasportare…

ora però c’è la paranoia che le cremine, alcuni trucchi, i profumi, i liquidi in generale non si possono portare nel bagaglio a mano, quindi mi si pone davanti una seconda scelta: portare un bagaglio da lasciare al check-in, dove poter trasportare i liquidini, ed a questo punto permettermi un pò di volume in più, o rinunciare anche ai liquidini, mantenermi sul bagaglio a mano, rimanere pratica e veloce anche nelle opere di ristrutturazione personale prima di un’escursione o di un’uscita, visto che per fortuna, ancora, me lo posso permettere, e portarmi lo stretto necessario, consentito, al limite il resto lo compro lì, e magari lo lascio da lui, così non ho il problema la prossima volta, che ci avessi pensato le volte precedenti adesso non starei qui a scervellarmi???

una volta che prendo tutte le decisioni del caso, procedo alla preparazione del bagalio, cercando di non dimenticare nulla, inutile fare lista perchè puntualmente non la seguo, e poi la dimentico a casa per cui al ritorno non so più cosa ho portato, e cercando anche di non chiuderlo troppe ore prima della partenza, perchè altrimenti già mi vedo a riaprire, controllare e richiudere tremila volte, per paura di aver dimenticato qualcosa di indispensabile, che poi indispensabile non lo è mai…

quindi alla fine mi riduco a fare il tutto quasi all’ultimo momento, che quando poi non ho più tempo per scegliere se portare o lasciare qualcosa, opto sempre per lasciare, perchè se ancora non sono sicura è perchè forse non è fondamentale…

la mia giornata quindi sarà questa, tra i doverosi saluti a nonna e zii, e bagaglio, mi sembrerà lunghissima ed interminabile…

e stasera c’ho pure un compleanno in una casa "Forrester", per salutare gli amici…

7 Responses to “preparativi”


  1. 1 Andrea 17 luglio 2007 alle 13:37

    Ciao Barby,

    grazie infinite per i tuoi consigli che apprezzo sempre molto. Sono felice per te che vai a riabbracciare il tuo Lui. Vai nella città della foto? Non ci sono mai stato, ma mi hanno detto che è bellissima e un giorno ci farò una scappata… sicuramente dopo aver visitato Vienna però…
    Il rito della preparazione dei bagagli è sempre stressante. Io a differenza di te mi affido a delle liste che in genere preparo a pezzi molto prima di partire… è un modo per non arrivare al giorno della partenza troppo stressato…
    Mi mancherai, fa’ buon viaggio, fa’ tante foto e mettile sul blog!

  2. 2 sara 17 luglio 2007 alle 14:34

    ciao Barbie
    sono Sara
    sono strafelice per te
    hai la gran fortuna di aver trovato il giusto incastro tra la passione e la poesia … beata te
    Goditi il viaggio e inboccaallupo per tutto.
    Grazie per il tuo commento … aiuta ad essere meno disillusi !
    un abbraccio
    Sara

  3. 3 Michela 17 luglio 2007 alle 17:07

    insomma quindi ti appresti a fare il salto sulla valigia! …per riuscire a chiuderla, no?😉

    Fai buon viaggio, Barbie.
    (e stasera saluta sia Brooke sia Eric da parte mia)

  4. 4 maxanima 17 luglio 2007 alle 17:24

    Buon viaggio barbara, sono felice per te che potrai abbracciare la persona a cui tieni…non sempre si può…quindi approfittane.

    un abbraccio.

  5. 5 laura 17 luglio 2007 alle 18:46

    buon viaggio, Barbie.
    Leggerti mi mette di buonumore

  6. 6 silvia 18 luglio 2007 alle 11:27

    Buon viaggio Barbara, i preparativi e l’attesa sono una fase molto bella. anche l’incontro vedrai, sarà bellissmo, perchè a lungo desiderato. e poi al tuo ritorno avrai valanghe di cose e sopratutto di emozioni da raccontare. ciao, un abbraccio, silvia
    P.S. : la lista delle cose da portare non la faccio, faccio un giro lento per tutte le stanze, apro gli sportelli per vedere se ci sono cose da prendere e basta.

  7. 7 loto 4 agosto 2007 alle 8:28

    Hei! Hai cambiato faccia al blog! All’inizio sono rimasta un po’ frastornata ma poi mi sono ripresa. Trovato il tuo Ken?


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger cliccano Mi Piace per questo: