Christina e la luna

spicchio_di_luna.jpg

Christina e le amiche del cuore, le persone care, gli incontri, le mezze verità,le mezze bugie e molte verità.
I suoi giorni sono stati quelli di ogni altro, ma la vera Christina si è mossa sempre di notte

Il silenzio per lei quasi confortante non le ha mai fatto paura nemmeno da bambina quando inseguiva sogni e in tutti quei flash dell’immaginazione rivedrà il suo passato costellato di immagini prima sfuocate e senza contorni e poi più nitide ritornando a quegli attimi banali per molti ma non per lei che li ha vissuti.

Questa è la sua storia e quella delle sue emozioniIl buio pieno di calore le dava sicurezza e la proteggeva. Ha sempre cercato questi spazi oscuri.

Adorava la penombra, le luci diffuse, gli angoli poco illuminati.

La notte le era amica popolata da persone amate, cari fantasmi del passato.

Chi è Christina?

Ha sfidato i pericoli, rotto gli schemi, cercato un mondo in cui due persone possano amarsi dimenticando volutamente il demone che era in lei e nell’altro.


Dopo gli inevitabili errori nel gioco a dadi in cui ha scommesso sul suo futuro, in alcuni momenti drammatici non si è sentita più nessunoAllora ha cercato disperata nell’agenda dei ricordi ed è rimasta a casa seduta nel divano più importante della sala, sempre così asettica e un po’ fredda.

Ha accomodato i tre cuscini dove è rimasto l’odore dell’unico uomo che abbia amato veramente e che ha perduto e ha sfogliato l’album del suo passato… 

Era il suo piccolo rito segreto. Un momento di recupero di energie anche perché altri ricordi, altre immagini le hanno fatto rivivere altre passioni. La sua vita era sempre stata piena di impegni, di successi.

Si era sposata, aveva avuto figli.

Un lungo periodo di lotte, fatiche comuni a tutti.
Aveva adorato il suo uomo,ma aveva anche sofferto un terribile momento in cui le era sembrato che l’amore per lui fosse finito,ma poi si accorse di averlo amato pazzamente sempre fino alla fine.

Ora piange e pensa e vuole lottare ancora e continuare il suo percorso tra gli uomini coraggiosa e vuole continuare ad essere viva a provare emozioni ad innamorarsi a gustare i tramonti e le albe e se ci sarà qualcuno accanto a lei lo terrà per mano e anche le cose più banali dovranno esser speciali perché qualcun altro le dividerà con lei.

Proverà ad annusare profumi nuovi, si inebrierà di musiche diverse e gioirà e soffrirà ancora molto come tutti e quando non sentirà né la fame né il sonno, né la sete vorrà dire che sarà pronta per alzare gli occhi al cielo, non importa se sereno o pieno di stelle o con la luna.

Se ci sarà la gelida luna la guarderà.
Come è fredda la luna mentre incombe su di noi quasi a sorprenderci ad ammonirci mentre sbagliamo!


La regina d’argento cosa può dirle:
“Fermati, cosa fai, rifletti.
Perché cerchi sempre nel tuo percorso solo gabbiani dalle finte piume dorate?”

Credo che Christina non saprà mai dare una risposta.

8 Responses to “Christina e la luna”


  1. 1 francesca 9 novembre 2007 alle 19:20

    I gabbiani dalle ali dorate, anche io ho inseguito solo quelli per tanto tempo, per me bastava che luccicasse per essere oro, e per essere perfetto, poi sipegava le ali e scompariva nel cielo.
    Potrà lottare Christina, e riprendersi, quando si deciderà a cercare altro.
    Ciao Barbie, buon fine settimana.

  2. 2 fulvia 9 novembre 2007 alle 20:01

    CHI HA
    saputo vivere nel buio e farselo amico,saprà anche tenere a bada le paure che tutti abbiamo.Gestirle e persino guidarle perchè sarà proprio “quel” buio a proteggerla, divenuto LUCE di essenza che raccoglie e non permette entrate nel suo mondo se non gli si dà il permesso.Un abbraccio caro caro.Bianca 2007 (Fulvia)

  3. 3 xeena 11 novembre 2007 alle 8:45

    Fredda luna,l’adoro ma non mi fa riflettere anzi mi fa sognare forse troppo…..

  4. 4 roberto 11 novembre 2007 alle 16:24

    Che la sofferenza sia una costante nell’umanità è una cosa certa,Cristina è come tante donne in cerca di serenità e come tale deve essere ricercata dentro nella nostra anima solo allora tutto rislenderà e anche la luna non sarà così fredda.
    Roberto

  5. 5 Raspa 12 novembre 2007 alle 13:23

    che male c’è a sognare su luminose ali dorate?
    Christina ha fatto ciò che razionalmente sapeva di dover fare, continuerà a farlo stringendo i denti anche se nel cuore custodisce tanti sogni andati in pezzi. Ogni tanto si rannicchia a guardare in alto e sogna sull’immagine di bagliori d’oro. In fondo, è quello che fa tutta l’umanità senza distinzione di sesso, patria, religione o altro.
    Kiss.
    R.

  6. 7 Andrea 13 novembre 2007 alle 8:25

    … lottare , lottare, lottare…


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger cliccano Mi Piace per questo: