Archivio per luglio 2008

Laurea sotto le stelle

 

Sotto la capannina si aveva un quadro chiaro e completo della situazione,

da una lato vedevi la gente arrivare, dall’altro la pista, l’angolo bar, e dietro la spiaggia.

Un giro di telefonate aveva coinvolto anche me nel pomeriggio per predisporre un abbigliamento comodo e sportivo, assolutamente vietato il tacco a spillo.

Abbiamo festeggiato una laurea.

Continua a leggere ‘Laurea sotto le stelle’

dentino avvelenato

 

A volte mi sembri cretino.

Invece sei un genio, e mi complimento…

…però vedi?

Funziona, alla grande, per le trattative brevi,

lì sei irraggiungibile,

ti va dato atto di ciò e perciò te lo do,

ma con me no!!!

Vuoi continuare a fare il cretino?

Ma prego si accomodi,

io passo…

…alla fine ti stavo offrendo un’occasione,

una possibilità,

tu dai ascolto alle intuizioni prima di decidere cosa fare,

stavolta mi sa che l’intuito ti ha detto male,

sfortuna tua, sfortuna mia, sua, loro,

non sei sceso da quel treno per portarmi via,

il tempo è tiranno, il tempo è oro,

il mattino ha l’oro in bocca

e qui inizia un nuovo giorno.

I giorni passeranno e i tuoi resteranno fermi lì,

e quando avanzerai

inevitabilmente

t’imbatterai

nel tuo errore.

Anche io spero di rivederti presto,

armi alla pari per la resa dei conti,

lì si vede chi è più forte e chi

invece

si atteggia solamente.

Il matrimonio del mio migliore amico

 

 

La parola amicizia è una di quelle parole di cui non esiste una definizione universale, ma che universalmente esiste da secoli, e riconosciuta come elemento fondante, insieme ad altri, della vita sociale.

Tutti noi, abbiamo più o meno un’idea di ciò che dovrebbe essere, fare, o  avere, il “vero amico”, ognuno secondo la propria idea di “amicizia”.

 

Tra poco più di cinque giorni M. si sposa.

 

M. è un amico.

Una di quelle persone che puoi non conoscere da un secolo, una presenza non storica nella tua vita, ma di cui poi non vuoi privarti, una persona eccezionale, che dal momento che la conosci già le vuoi bene, perché è inevitabile.

 

Per me lui è unico con i suoi pregi e con i suoi difetti.

 

Con lui parlo, di tutto, e lui ha il particolare pregio che dopo poco tempo il più delle volte dimentica…

se poi ricorda, sa custodire una confidenza, e mantenere un segreto.

E’ uno saggio e lui lo sa, dicendo quello che pensa, sempre, da’ la chiave di lettura opportuna di ogni situazione.

Non da’ consigli, ma una visione diversa, e spesso con maggiore efficacia.

 

Lui è uno di quei pochi amici che vorrei un giorno poter definire “di vecchia data” con la certezza che non sarà il tempo ad attribuire il senso alla parola amicizia, ma piuttosto darà ragione di quel senso che per me ha già.

 

Sabato si sposa, e io gli auguro un mondo di bene.

 

 

 

 

 

Raccolgo definizioni sparse di qua e di là in rete, messaggi di amicizia e frasi da dedicare ad un amico, una letteratura vasta e sconfinata, dalla quale per l’occasione estrapolo una che da sempre preferisco e condivido pienamente

I veri amici amano condividere i momenti
 preziosi che la vita riserva loro,
  come le piccole cose dell’esistenza
per cui vale la pena di vivere ogni giorno. 
    (
Sergio Bambarén)