Archivio per agosto 2008



leggere il pensiero

 

Avevo paura.

Cosa ho fatto?

L’ho subita…ho lasciato che vincesse.

E cosa ho ottenuto?

Una conferma…sofferenza…

e poi un’altra possibilità, quella che aspettavo…

 

Ora ho paura!

Che sto facendo?

Niente, la subisco, la sto lasciando vincere.

E cosa penso di ottenere?

Una conferma…sofferenza…e poi chissà

E la possibilità?

E lo so…

Ma allora l’esperienza non mi ha insegnato niente?

Si, ma ho paura!!!

Coraggio.

Una parola!

E’ l’unica che ti serve.

 

quando occorre fermarsi

 

I tempi di lei e di lui sono molto diversi, e passano giorni che a stento si incrociano a casa.

Non sono felici di questa gestione, ma non affrontano la questione.

Un giorno lei è in casa ma lui ancora non rientra, così scrive due parole su un biglietto e lo appunta nel frigo, gli dice di ricordarsi le medicine, e va via di nuovo.

Al mattino dopo trova il biglietto ancora là.

Continua a leggere ‘quando occorre fermarsi’

leggera come una piuma in un buio fresco

 

Questo post lo dedico a te che non lo sai

Nessuno lo sa

Mi hai regalato attimi

di serenità

E già so che mi mancherai

Ma tutto passa,

e tutto cambia…

…qualcosa resta…

E va bene così.

Rispetto e fiducia,

non lo dimenticherò,

e forse tu non lo saprai mai.

Grazie.

 

08-08-08 (leggi otto otto otto)

 

Amore cotto

Biscotto

Stracotto

Bruciato

 

 

domenica d’agosto che freddo fa

 

Che quando stai in cima al vulcano di notte per guardare le stelle ti senti padrona del mondo.

E guardi in basso, e vedi la città, e quel luccichio di giallo, bianco, rosso, che sembra in movimento, a tempo di vento, intermittente, e vedi i grandi centri, e le luci in fila della pista dell’aeroporto, e poi buio, in zone disabitate, e poi nuovi paesi, lungo tutto il Golfo di Catania, e arrivi fino ad Augusta…e ti manca il respiro…

E allora guardando il cielo aspetti una stella, che quasi hai paura ti cada sulla testa, tanto è vicina, e ringrazi per quello spettacolo, per quel freddo in piena estate a pochi minuti dalla città, per quella città che senti bruciare nel cuore come quel fiume di fuoco poco più in là, per quel mare che ti inonda in ogni dove, lasciando quel gusto salato che è il sale della vita, per quel tetto limpido e puntellato di bianco, che come lacrime scendono, una alla volta…

…e desideri, tempo per vivere ancora quell’emozione così unica, per condividerla, per trasmetterla…

perché è la natura dell’uomo su questa terra, desiderare, vivere, e condividere…

 Ho dedicato un paio di ore del mio tempo a riappropriarmi del mio tempo, ascoltare il mio battito, purificare il respiro di aria buona, ed il mio spirito di propositi…

Perché la terra vista dal cielo è lì che ti chiama, se nel silenzio riconosci il richiamo, sei pronto, chiedi un passaggio ad una stella, e tuffati nelle meraviglie del mondo.

 

Oroscopo della settimana precedente

 

L’unico oroscopo che mi sento in grado di scrivere è quello relativo ad un tempo già trascorso, che a quello ci credo.

Amore: una partenza.

(Questo può significare un ritorno, può celare un’ intenzione di non tornare, sicuramente è indice di distacco, quindi, di mancanza)

Salute: i postumi di una festa si manifestano attraverso una lieve cefalea, e piccoli dolorini alla schiena, superabili in poche ore senza ricorso a sostanza medicinale alcuna. Misteriosamente assenti altri disturbi, ma va bene così, ogni cosa a suo tempo.

(Indice di un’età non più tenerissima, quindi nostalgia, quindi reazione incosciente di voler dimostrare il contrario, e di un allenamento interrotto due mesi fa, ma io in palestra d’estate, proprio non ce la faccio. Per gli altri disturbi da intendersi anche quelli mentali)

Amici: alti e bassi anche relativi a questa costante, sempre più costante, con prevalenza dei primi. Un nuovo interesse comune è costituito dall’ipnosi, gentilmente e gratuitamente offerta da una donna dagli occhi efficaci sotto occhiali spessi (ma questo forse è un altro post). Diversi i luoghi e momenti di ritrovo, per scambi di opinioni e condivisioni di esperienze, vi troverete a favorire gli incontri incrociati per rendere piccoli e separati gruppetti, un unico gruppo amicale

(Indice di apprezzamento è la ricezione di tanti feedback positivi da più lati, di cui sinceramente mi onoro e ringrazio. L’armoniosa alternanza di aspetti oblativi e captativi rendono questa sfera ricca di spunti stuzzicanti)

Soldi: un’entrata non prevista caratterizza questi giorni di fierezza e soddisfazione

(Quando i meriti vengono giustamente riconosciuti l’aspetto economico contribuisce a fornire nuovi stimoli per il futuro)

Lavoro: una collaborazione formalmente conclusa, in questa settimana propone nuovi sbocchi stimolanti. Imminente primo viaggio di lavoro.

(Intimamente legata alla sfera precedente, quando si lavora bene i frutti si vedono, e le prospettive non tardano a presentarsi, il lavoro evolve, con la novità che anche multinazionali legate ad altre sfere si rivolgono indirettamente a me per offrire lavoro)

Famiglia: per ultima, ma non di importanza, la famiglia si è incrementata di uno, gioia e piacere di ritrovarsi insieme a trascorrere momenti di chiacchiera e risate.

(Per una sicula la famigghia prima di tutto!!! Aspettiamo altri arrivi a breve, e speriamo di completarci, cosa che non succede da circa un anno)

Valutazioni e previsioni: settimana globalmente positiva, ma per ogni sfera c’è da lavorare, chi più chi meno, laddove ovviamente è nelle nostre possibilità. Si prevede una settimana prossima piuttosto lenta per certi aspetti, lentezza dovuta in parte al periodo di riferimento, qui e la di ferie un po’ su tutti i fronti, con picchi alternati nei diversi giorni necessari per trovare carica e motivazione a portare a casa risultati.

L’importante è cercare sempre di migliorarsi.


La strada

Una strada può essere lunga o corta ma se non fai il primo passo sicuramente sarà lunghissima (Autore Giapponese)
agosto: 2008
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

mi leggete da qui

free counters

musica