Il nostro mondo ruota intorno a soldi, cellulari, droghe, macchine e a piantine di cactus

1000_lire_montessori

 

Fuori l’aria era festosa e frizzante, e il sole batteva sui rami e sulle foglie nascenti.

Camminavo, inseguendo il desiderio di un po’ di calore, finalmente.

Solo quel giorno mi ero accorta che eravamo sotto le feste, uscivo di casa, dopo un mese… Non vedevo la gente, non sentivo le voci, i rumori, gli odori, lo zucchero filato e le noccioline tostate. Vedevo solo le luci che, all’imbrunire, giocavano festose.

Non so perché mi fermai davanti quella vetrina, non avevo soldi con me, ed ero molto stanca, avevo camminato, e camminato, mi ero fermata, e poi avevo corso, adesso volevo riposare.

Un soffio di vento muove leggermente i miei boccoli e davanti gli occhi un quadratino colorato scende lentamente. Cattura la mia attenzione, lo seguo fino a terra, si poggia su una banconota da 1000 lire che non avevo scorto prima. Erano ormai in disuso da tempo, erano belle, familiari, le raccolsi e le portai con me. Erano arrivate nel momento in cui, quasi, stavo per perdere ogni speranza, tutto era finito e, per fortuna, perduto. Non valevano più ormai, nemmeno per una caramella, ma da allora sono state per me una grande fortuna, un sollievo, una vittoria dopo l’altra.

Nei momenti di stanca, di sconforto, mi basta aprire il portafogli e le trovo lì, le guardo e ritrovo un motivo e una speranza.

Le guardo oggi, dopo tanto tempo e penso: forse non tutto è perduto.

4 Responses to “Il nostro mondo ruota intorno a soldi, cellulari, droghe, macchine e a piantine di cactus”


  1. 1 raspa 9 marzo 2009 alle 21:46

    leggevo un articolo che diceva, più o meno, che se sei ottimista campi di più. In sostanza l’indole ottimista produce sostanze che corroborano corpo e psiche inducendo uno stato di benessere e abbassando i livelli di stress.
    Dunque vedi? Meglio il bicchiere mezzo pieno, sempre😉
    Bacino da vecchia zia.

  2. 2 Michela 12 marzo 2009 alle 9:49

    ahhh ma sei tornata allora!🙂 io anche tengo una vecchia banconota nel protafogli..

  3. 3 Irish Coffee 13 marzo 2009 alle 13:30

    i segni del destino a volte è il caso di prenderli in considerazione
    forse mai fino ad ora avevi dato tanta importanza ad una banconota, vecchia, che ha finito il suo tempo…
    forse è il caso di capire?
    forse vuol semplicemente dirti che se lasci che la vita ti corra davanti finiresti come lei
    vecchia, il tempo finito.
    messaggi…forse è il caso di rifletterci…

  4. 4 Robert 17 marzo 2009 alle 23:14

    Carissima, mi hai fatto venire in mente la mia vecchia cara lira. Tantodisprezzata prima, ma adesso tanto amata. Come vorrei riavere la vecchia cara lira. Ho saputo che in Sicilia, in alcuni luoghi in ulcuni negozi, la prendono ancora la lira, quasi quasi, mi trasferico in Sicilia. Ciao. Robert.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger cliccano Mi Piace per questo: