Lavori ancora in corso (inizio lavori: 29-03-08 fine lavori: 14-12-08)

lavori2

 

 

Mi ricordo che quel giorno era stato difficile alzarsi, vestirsi, uscire, andare a lavorare, parlare, concentrarsi, sorridere, mangiare, tornare, e tutto senza impazzire.

Con la voglia di gridare contro il mondo e spaccare tutto e andarsene, lontano, per sempre, nascondersi, annientarsi, sparire.

Ogni gesto era una difficile impresa, quello fu il primo vero giorno difficile.

Prendeva forma l’anonimato di un numero speciale, per la prima volta, dopo tante, dopo tutte quelle che contavano, quel giorno era solo un numero.

Che in quell’anonimato accompagnò il silenzio, alimentò sofferenza, caricò quel getto che di lì a poco sarebbe esploso, allagando tutto, inondando il cuore.

E’ stato difficile, molto, ma è passato. Quanto? Un anno? Dodici volte lo stesso giorno? 

Troppo per continuare a pensarci, troppo poco per non pensarci più, dimenticarsene.

Eppure questo numero che ricorre, puntuale, ogni volta, è una piccola ferita, forse autoindotta, perché non riesco a mettere via le armi ed arrendermi, non riesco a rimanere sana.

E così ripartiamo, e andiamo avanti, che domani è un altro giorno e non è poi così lontano, e visto che aprile è dolce dormire magari oggi lo faccio finir presto, e buonanotte al secchio… che se no lo riempio ancora.

5 Responses to “Lavori ancora in corso (inizio lavori: 29-03-08 fine lavori: 14-12-08)”


  1. 1 Andrea 8 aprile 2009 alle 8:25

    Visto che in Italia i lavori si sa quando cominciano e non si sa mai quando finiscono direi che è un bel traguardo averne finito uno!!!!🙂

  2. 2 francesca 8 aprile 2009 alle 11:06

    Se aprile è dolce dormire quasi quasi vado in letargo e mi risveglio direttamente a maggio.
    Barbie hai visto? un altro giorno è passato😉

  3. 3 Raspa 8 aprile 2009 alle 11:28

    si nipote, un altro giorno è passato, ma ridiventare sana dipende da te. Ogni giorno che lasci passare con quest’inerzia è un giorno che ti lasci rubare alla tua vita. I dolori vanno e vengono, come le persone nell’arco della nostra esistenza, nulla è per sempre. Abbiamo solo una cosa veramente nostra: la vita, non dovremmo sprecarne neanche un istante. Sursum Corda!!
    Kiss.
    z.r.

  4. 4 Irish Coffee 8 aprile 2009 alle 12:07

    lavoro, parola difficile oggi
    sperare e credere in quel che dicono
    migliorerà
    avremo più lavoro e una vita serena
    per ora continua
    e spero di non dover mettere una data finale
    sarebbe un bel problema
    e domani? domani è già oggi.

  5. 5 barbie 8 aprile 2009 alle 12:31

    @ Andrea: intanto sono molto contenta della tua visita, l’ho scritto anche da te…si è un bel traguardo, ma sto ancora lavorando!!! 😀
    @ francesca: ma così rischi, come sconsiglia anche la zia R., di sprecare un mese, preziosissimo della tua vita… io non ho problemi ad andare avanti, solo ho il mio giorno storto ogni tanto 😉
    @ Raspa: zia tu hai ragione, come sempre del resto, ma sto appunto lavorando per questo…già cmq mooooooolto più sana, grazie anche ad alcune persone della mia esistenza, spero non solo di passaggio, veramente speciali! Kiss
    @ Irish Coffee: e speriamo veramente…
    domani è già oggi, ma purtroppo oggi è ancora ieri.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger cliccano Mi Piace per questo: