Archive for the 'Arte e cultura' Category



Anche il coniuge ha un prezzo!

A New York è stato aperto da poco un nuovo negozio dove le donne possono scegliere e comprare un marito. 


 All’entrata sono esposte le istruzioni su come funziona il negozio: 
  Puoi visitare il negozio SOLO UNA VOLTA.
  – Ci sono 6 piani e le caratteristiche degli uomini migliorano salendo.
  – Puoi scegliere qualsiasi uomo ad un piano oppure salire al piano superiore.
  – Non si può ritornare al piano inferiore.
 
  Una donna decide di andare a visitare il Negozio di Mariti per trovare un compagno.
 
  Al primo piano l’insegna sulla porta dice: Questi uomini hanno un lavoro.
 
  La donna decide di salire al successivo.
 
  Al secondo piano l’insegna
  sulla porta dice: Questi uomini hanno un lavoro e amano i bambini. 
    
  La donna decide di salire al successivo.
 
  Al terzo piano l’insegna sulla porta dice: Questi uomini hanno un lavoro, amano i bambini e sono estremamente belli. 

  
  “Wow” pensa la donna, ma si sente di salire
  ancora.
 
  Al quarto piano l’insegna sulla porta dice: Questi uomini
  hanno un lavoro, amano i bambini, sono belli da morire e aiutano nei   mestieri di casa.
 
  “Incredibile” esclama la donna, “Posso
  difficilmente resistere!”
 
  Ma sale ancora.
  Al quinto piano l’insegna sulla porta dice: Questi uomini hanno un lavoro, amano i bambini, sono belli da morire, aiutano nei mestieri di casa e sono estremamente romantici.
 
  La donna è tentata di restare e sceglierne uno, invece
  decide di salire all’ultimo piano.
 
  Sesto piano : sei la visitatrice N° 31.456.012 di questo piano, qui non ci sono uomini, questo piano esiste solamente per dimostrare quanto sia impossibile accontentare una donna. Grazie di aver scelto il nostro negozio.
 
  Di fronte a questo negozio è stato aperto un Negozio di Mogli.
 
  Al primo piano ci sono donne che amano far sesso.
 
  Al secondo piano ci sono donne che amano far sesso e sono ricche.
 
  I piani dal terzo al sesto NON SONO MAI STATI VISITATI
. 

Dolce amaro

pasticceria1.jpg

Conoscete la coppia perfetta?

Le due anime gemelle il cui amore non finisce mai?

I due innamorati il cui rapporto non è mai minacciato?

Il marito e la moglie che hanno piena fiducia l’uno dell’altra?

Se non conoscete la coppia perfetta, lasciate che ve la presenti…

è proprio qui in piedi, sopra uno strato di glassa…

 Il segreto del loro successo?

Beh, per cominciare, non sono costretti a guardarsi.

Spiegato l’inganno, forse… (della storia lunga precedente)

Era stato sulla strada statale, allo spuntar del giorno, quando anche il secondo caffè aveva chiuso.

Lui le aveva detto che cercava una giovane donna che dormisse accanto a lui per qualche tempo, aveva paura d’impazzire, e voleva pagarla, era una sua idea che bisognasse pagare le donne perché impedissero agli uomini di morire, d’impazzire.

Lei gli aveva detto che una donna pagata sarebbe lo stesso che niente, ma lui era sicuro di volerla così, senza amore per lui, solo il corpo; l’aveva accolta con circospezione e una certa freddezza, aveva chiesto di non sapere il suo nome né il suo cognome, non aveva detto il suo e lei non aveva domandato niente.

Il ricordo ora è confuso, doloroso, era una richiesta umiliante, e più volte lei aveva chiesto:

“Perché il denaro?”

“Per pagare. Per disporre del tuo tempo come io ho deciso. Per mandarti via quando io lo voglio. E sapere in anticipo che tu mi obbedirai. Per ascoltare le mie storie, quelle che invento e quelle che sono vere”

Passano tre mesi dalla fine di questa storia inventata.

Poi una notte, molto prima che faccia giorno, lo vede seduto in quello stesso caffè dove tutto è cominciato, è solo, gli si avvicina: 

 “Volevi pagare il tempo passato nella camera per pagare del tempo perduto da una donna?”

Probabilmente.

Se solo non  tutto il tempo fosse andato perduto, se avesse ammesso di averne bisogno, di altro tempo, e ancora di lei.

La guarda, in quegli occhi che ha visto ridere e piangere tante volte in quelle notti, non dice una parola, non ci riesce, lei si volta e si allontana, senza più girarsi.

Avrebbe voluto dirle tante cose, fermarla, e tenerla, come nei suoi ricordi, lasciandola andare via.

Star Wars

starwars_055.jpg

E’ venerdì, e vorrei chiudere questa settimana con un giochino scemino, giusto per avvicinarci con leggerezza al weekend.

 Il gioco del nome Star Wars. 

Per sapere quale è il tuo nome Star Wars:  

1° Prendi la prime 3 lettere del tuo cognome
2° Aggiungici le prime 2 lettere del tuo nome

Per il tuo cognome Star Wars:

1° Prendi le prime 2 lettere del cognome di tua mamma
2° Aggiungici le prime 3 lettere della città dove sei nato

Fatto! Questo è il tuo nome Star Wars.

Aggiungilo ai commenti e facciamo una lista!!!!!! 

…- -… (ci siamo morse le lingue)

smsn.jpg

Gli auguri di buon Natale, buon anno, e buone feste in generale.Da un po’ di anni impazzano gli sms nei telefonini, dalle più svariate suonerie o immagini natalizie, il pensiero in sé è simpatico, ma io lo trovo molto triste.

Ora, vabbè, non dico il biglietto illustrato o la cartolina illustrata, con un messaggio di auguri scritto a mano e con la firma autentica, imbustato e spedito per posta con tanto di francobollo e indirizzo…anche se mi piacciono molto e l’avrei apprezzato, anche solo uno…

Continua a leggere ‘…- -… (ci siamo morse le lingue)’

A presto :)

budapest2.jpg

Starò via una settimana,

vado a riscuotere il mio regalo,

e a ritrovare un abbraccio in una città nuova.

Buona settimana a tutti,

state bene e non scrivete troppo,

che poi mi tocca recuperare.

Un bacio.

Una poesia in un nome

disegno1.jpg

Scorrono veloci sulla tastiera stasera le mie dita

ancora il giorno non è giunto ma inesorabili passano le ore.

Leggo tra queste righe il mio pensiero, rivolto a te

voglia di te, di pronunciare il tuo nome

anche di scriverlo, se questo solo posso fare. . .

Tu che dai vita a questo scritto attraverso me

ordine sparso di pensieri e parole.

Ricordi, pensieri e sogni sei da sempre, da quando esisti

e forse un giorno ancora sarai. . .


La strada

Una strada può essere lunga o corta ma se non fai il primo passo sicuramente sarà lunghissima (Autore Giapponese)
giugno: 2020
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

mi leggete da qui

free counters

musica