Archive for the 'Politica & Società' Category

Benedizione del viaggiatore irlandese

41896g

 

 

« Sia la strada al tuo fianco, il vento sempre alle tue spalle, che il sole splenda caldo sul tuo viso, e la pioggia cada dolce nei campi attorno e, finché non ci incontreremo di nuovo, Iddio ti protegga nel palmo della sua mano »

 

 

 

 

 

 

Annunci

Donne in esilio

donnalupo.jpg

Tutte noi abbiamo nostalgia per quella che sentiamo essere la nostra natura, la natura selvaggia.

 Ricordiamo sicuramente, l’anatroccolo fugge dopo essere stato torturato senza pietà.

 Poi ha un approccio con i paperi e rischia di essere ucciso dai cacciatori. Viene scacciato dalla capanna e dalla fattoria, e alla fine, esausto, rabbrividisce dal freddo in riva al lago.

Tra di noi, non c’è donna che non conosca quel ch’egli prova. Eppure è questa nostalgia che ci induce a resistere, ad andare avanti, sorrette dalla speranza.

Anche se ne abbiamo soltanto sentito parlare, o abbiamo soltanto sognato un meraviglioso mondo selvaggio a cui un tempo appartenevamo, se non l’abbiamo mai raggiunto o l’abbiamo soltanto sfiorato, la sua memoria è un faro che ci guida là dove resteremo per tutta la vita.

Il brutto anatroccolo è scosso da un desiderio ardente e intelligente quando vede i cigni che volano alti, e la memoria di quella visione lo sostiene.

La lupa, per quanto malata, in difficoltà, sola, spaventata o indebolita, continua. Cammina a grandi balzi anche se ha una zampa rotta, raggiunge il branco per trovare protezione. Strenuamente si trascina, come l’anatroccolo, da un luogo all’altro, fino a trovare un buon posto, per guarire e rifiorire. Dopo tanti tristezze, giunge ora per loro la parte più importante della storia: arriva la primavera, nasce una nuova vita, torna il tempo di riprovare.

Continua a leggere ‘Donne in esilio’